sabato 03 dicembre | 08:37
pubblicato il 15/mag/2011 16:00

Napoli, tragico incidente a Posillipo: morti tre ragazzi

Sfondano un parapetto con l'auto e volano nel vuoto per 100 metri

Napoli, tragico incidente a Posillipo: morti tre ragazzi

Hanno sfondato il parapetto che costeggiava la curva precipitando per oltre centro metri. Un volo, a bordo di una Mini one, che si è rivelato tragico per tre ragazzi napoletani 19enni morti all'alba di domenica 15 maggio.Come racconta questo signore, sembra che l'alta velocità sia stata la causa dell'incidente: secondo le prime ricostruzioni della polizia municipale l'automobile era all'altezza del "Serpentone", un noto locale del quartiere Posillipo, situato in uno dei punti panoramici sulla città. L'auto sembra abbia affrontato ad altissima velocità la curva, sbandando prima sulla corsia di marcia opposta per poi controsterzare e precipitare nel vuoto. A fermare il tragico volo un albero cresciuto sul costone stradale. Sarà l'autopsia a dire se all'origine di questo incidente ci fosse un abuso di alcol o droghe da parte delle vittime.

Gli articoli più letti
Inchiesta Roma
Mafia Capitale, altro processo: chiesto giudizio per 24 persone
Censis
Censis: paura degli stranieri, immigrazione preoccupa 44% italiani
Censis
Bullismo, oltre metà 11-17enni ha subìto comportamenti offensivi
Sanità
Il 16 dicembre sciopero medici ospedalieri e dirigenti sanitari
Altre sezioni
Salute e Benessere
Medici: atleti tendono a sovrastimare problemi cardiovascolari
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari