lunedì 05 dicembre | 02:12
pubblicato il 05/mar/2012 19:32

Napoli, telefono fisso addio e 96 operai Ipm rischiano il posto

L'azienda è la storica produttrice di telefoni pubblici Telecom

Napoli, telefono fisso addio e 96 operai Ipm rischiano il posto

Milano, 5 mar. (askanews) - Rimanere senza lavoro per colpa dei cellulari. E' il caso della Ipm, storica azienda campana con sede nella zona industriale di Nola che produceva i telefoni pubblici per Telecom, ora -con il boom dei telefonini- sempre meno necessari. La società dei fratelli De Feo ha annunciato la liquidazione e il futuro dei 96 operai è a rischio, come spiega Franco Bruno, segretario Fiom Cgil Napoli."Noi avevamo dato alternative valide, evitare i licenziamenti e usare la cassaintegrazione, ma la proprietà ha detto no".I dipendenti si sono dati ad fare con mobilitazioni e incontri con l'azienda, l'obiettivo è cercare una soluzione che permetta di prendere tempo nella speranza che il mercato si riprenda.

Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari