lunedì 16 gennaio | 12:24
pubblicato il 05/mar/2012 19:32

Napoli, telefono fisso addio e 96 operai Ipm rischiano il posto

L'azienda è la storica produttrice di telefoni pubblici Telecom

Napoli, telefono fisso addio e 96 operai Ipm rischiano il posto

Milano, 5 mar. (askanews) - Rimanere senza lavoro per colpa dei cellulari. E' il caso della Ipm, storica azienda campana con sede nella zona industriale di Nola che produceva i telefoni pubblici per Telecom, ora -con il boom dei telefonini- sempre meno necessari. La società dei fratelli De Feo ha annunciato la liquidazione e il futuro dei 96 operai è a rischio, come spiega Franco Bruno, segretario Fiom Cgil Napoli."Noi avevamo dato alternative valide, evitare i licenziamenti e usare la cassaintegrazione, ma la proprietà ha detto no".I dipendenti si sono dati ad fare con mobilitazioni e incontri con l'azienda, l'obiettivo è cercare una soluzione che permetta di prendere tempo nella speranza che il mercato si riprenda.

Gli articoli più letti
Comuni
Consenso dei sindaci: vince Appendino, Raggi precipita penultima
Maltempo
P. Civile: ancora neve al centro-sud, venti forti anche al nord
Roma
Roma, manutenzioni bus Cotral truccate: un arresto e 50 indagati
Napoli
Napoli, scoppia bombola del gas: un morto e almeno due feriti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute: nuovi Lea in arrivo. In vigore dopo pubblicazione su G.U.
Motori
Il prototipo della nuova Civic Type R debutta al Salone di Tokyo
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella, conto alla rovescia Anteprima Amarone
Turismo
On line il sito del Fondo Astoi a tutela dei viaggiatori
Energia e Ambiente
Energia, Bellanova: Italia con Enea all'avanguardia internazionale
Moda
Milano Moda uomo, i quadri viventi di Antonio Marras
Scienza e Innovazione
Spazio, prima passeggiata spaziale per il francese Thomas Pesquet
TechnoFun
Arriva Switch, la nuova console trasformista di Nintendo
Sistema Trasporti
A Milano il car sharing DriveNow apre alle auto elettriche