lunedì 27 febbraio | 01:11
pubblicato il 04/ago/2011 09:43

Napoli, stop al traffico nel Centro antico: parte la maxi Ztl

Obiettivo ridurre inquinamento, a regime a ottobre

Napoli, stop al traffico nel Centro antico: parte la maxi Ztl

Tutti a piedi nel centro di Napoli: scattano la maxi Ztl del Centro Antico e la pedonalizzazione di via Caracciolo, progetti approvati dalla Giunta comunale. Il perimetro della Zona a traffico limitato, in vigore tutti i giorni dalle 7 alle 18, è quello greco-romano del Centro storico, delimitato da via Foria, via Cirillo, corso Umberto I, via Toledo e via Pessina. L'area include anche via Duomo: questa zona è dedicata al trasporto pubblico, ai residenti e ai veicoli per il carico e scarico merci. L'obiettivo è ridurre l'inquinamento acustico e atmosferico, il traffico, la sosta abusiva, l'uso illegale delle corsie preferenziali, migliorare la velocità del trasporto pubblico e aumentare gli spazi a disposizione dei pedoni per far tornare a respirare l'area centrale della città, spiega il Comune. Il pacchetto di misure entrerà a pieno regime a ottobre: si parte ad agosto perchè il traffico è ancora ridotto ed è possibile informare e abituare i cittadini alle nuove regole.

Gli articoli più letti
Biotestamento
Dj Fabo in Svizzera, visite mediche per decidere l'eutanasia
Campidoglio
Roma, Colomban: progetto taglio partecipate senza licenziamenti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech