lunedì 05 dicembre | 06:30
pubblicato il 17/apr/2011 18:49

Napoli sprofonda, strade ridotte a un colabrodo anche al Vomero

Pericolo per i pedoni, cittadini indignati: siamo rovinatissimi

Napoli sprofonda, strade ridotte a un colabrodo anche al Vomero

Dove non c'è la spazzatura sono le buche a diventare l'ennesimo simbolo di un disagio che, a Napoli, sembra non avere fine. E questa volta al centro delle cronache finisce anche il quartiere Vomero, zona "bene" del capoluogo partenopeo, dove da tempo i cittadini sono costretti a veri e propri slalom per evitare i dissesti e dove gli interventi di messa in sicurezza, anziché arginare il problema aggiungono pericolo, come i picchetti della recinzione di questa questa voragine apertasi in piazza degli Artisti.Il dissesto urbano a Napoli, insieme con l'emergenza rifiuti, è di sicuro uno dei temi più caldi sui quali dovranno confrontarsi i candidati sindaco alle prossime amministrative. I cittadini chiedono risposte chiare ma qualcuno fa anche autocritica.Le buche a Napoli non sono un problema secondario: il sottosuolo, infatti, è un dedalo di caverne e gallerie e basta un po' di pioggia per ridurre le strade a un colabrodo. Spesso, poi, a complicare le cose ci si mette la burocrazia con conflitti di competenza tra Municipio e municipalità e, a pagare, sono sempre i cittadini.

Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari