giovedì 08 dicembre | 18:08
pubblicato il 21/giu/2011 10:12

Napoli, soldi della Tarsu finivano a società milanesi: 5 arresti

Inchiesta dei magistrati di Milano, business da 50 milioni

Napoli, soldi della Tarsu finivano a società milanesi: 5 arresti

Bancarotta per 18 milioni di euro e peculato per 50 milioni, di cui 32 provenienti da Napoli. quanto scoperto dai magistrati milanesi che indagano sui flussi di denaro che venivano dai tributi locali, tra cui la tassa rifiuti, dal 2001 al 2009: una concessionaria di riscossione dei tributi per enti pubblici, in particolare per il Comune di Napoli, invece di raccogliere i tributi trattenendo solo l'agio, si sarebbe intascata i soldi. Nell'inchiesta, tra i dieci indagati, c'è anche un dirigente del Comune di Napoli. La Guardia di finanza milanese ha eseguito 5 ordinanze di custodia cautelare, due in carcere e tre ai domiciliari, nei confronti di amministratori di fatto e di diritto delle due società: la Aip, dichiarata fallita nel 2009, e la Elpis.

Gli articoli più letti
Immigrati
A Pozzallo sbarcati 573 migranti: duecento soccorsi in ipotermia
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni