lunedì 23 gennaio | 12:08
pubblicato il 21/giu/2011 10:12

Napoli, soldi della Tarsu finivano a società milanesi: 5 arresti

Inchiesta dei magistrati di Milano, business da 50 milioni

Napoli, soldi della Tarsu finivano a società milanesi: 5 arresti

Bancarotta per 18 milioni di euro e peculato per 50 milioni, di cui 32 provenienti da Napoli. quanto scoperto dai magistrati milanesi che indagano sui flussi di denaro che venivano dai tributi locali, tra cui la tassa rifiuti, dal 2001 al 2009: una concessionaria di riscossione dei tributi per enti pubblici, in particolare per il Comune di Napoli, invece di raccogliere i tributi trattenendo solo l'agio, si sarebbe intascata i soldi. Nell'inchiesta, tra i dieci indagati, c'è anche un dirigente del Comune di Napoli. La Guardia di finanza milanese ha eseguito 5 ordinanze di custodia cautelare, due in carcere e tre ai domiciliari, nei confronti di amministratori di fatto e di diritto delle due società: la Aip, dichiarata fallita nel 2009, e la Elpis.

Gli articoli più letti
Maltempo
Valanga hotel Rigopiano, il numero dei dispersi sale a 24
Terremoti
Enel: diga Campotosto sicura ma deciso un ulteriore svuotamento
Terremoti
Terremoto, pres. Grandi rischi: dighe Campotosto rischio Vajont
Maltempo
Hotel Rigopiano, Curcio: c'è speranza di trovare dispersi vivi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Nuove postazioni di telemedicina italiana no profit in Africa
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4