mercoledì 22 febbraio | 05:24
pubblicato il 26/giu/2011 14:40

Napoli soffoca tra i rifiuti ma Bossi dice no a dl: un imbroglio

Governo lavora al decreto ma la Lega lo boccia

Napoli soffoca tra i rifiuti ma Bossi dice no a dl: un imbroglio

Napoli prigioniera dell'emergenza rifiuti con roghi e cumuli di immondizia ovunque. La situazione si fa sempre più critica nel capoluogo campano alimentando l'esasperazione dei cittadini e le tensioni politiche. All'interno della maggioranza è scontro con la lega che attraverso il suo leader, Umberto Bossi, boccia come 'un imbroglio' il decreto sul trasferimento dei rifiuti in altre regioni. Ma il premier Silvio Berlusconi si dice determinato a risolvere l'emergenza, convincendo il Carroccio a intervenire al fianco del governo. Tra i napoletani intanto cresce l'esasperazione: nella notte tra sabato e domenica i vigili del fuoco hanno eseguito 60 interventi per spegnere altrettanti roghi di spazzatura. Il neosindaco Luigi De Magistris punta il dito contro la camorra accusando la criminalità organizzata di essere responsabile degli incendi.

Gli articoli più letti
Omicidio Scazzi
Omicidio Scazzi, ergastolo per Sabrina Misseri e Cosima Serrano
Mafia
Chieti, operazione antimafia dei Carabinieri: 19 arresti
Roma
Fiumicino "si offre" per stadio Roma: 'Qui tutto ciò che serve'
'Ndrangheta
'Ndrangheta, operazione Ros contro cosca Piromalli: 12 arresti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Percorso rapido per emergenze al Fatebenefratelli Roma
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Peroni Senza Glutine sul podio del World Gluten Free Beer Award
Turismo
Lourdes, destinazione turistica a 360 gradi
Energia e Ambiente
Energia, nanosfere di silicio per finestre fotovoltaiche economiche
Moda
Il business della Moda porta a Milano 1,7 miliardi al mese
Scienza e Innovazione
Elicotteri italiani AW-139 in Pakistan, nuovo ordine per Leonardo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Il mondo in coda: strade sempre più trafficate, anche in Italia