lunedì 16 gennaio | 11:57
pubblicato il 09/mar/2011 19:27

Napoli, sit-in per chiedere maggiori tutele per disabili a scuola

Presidio alla Regione Campania in favore degli studenti disabili

Napoli, sit-in per chiedere maggiori tutele per disabili a scuola

La scuola italiana non si occupa in modo sufficiente degli studenti disabili. La denuncia arriva dall'Associazione "Tutti a scuola Onlus" che ha organizzato, mercoledì 9 marzo, un sit-in davanti al palazzo della Regione Campania a Napoli. Obiettivo, spiega Tony Nocchetti, presidente della associazione, chiedere al governatore Stefano Caldoro, maggiori tutele e rispetto per gli oltre 21mila studenti disabili della regione.Per i volontari dell'associazione, il numero degli studenti con disabilità nella scuola pubblica aumenta anno dopo anno mentre, con i continui tagli, diminuisce il numero di ore di sostegno. Con il sit-in del 9 marzo, "Tutti a scuola" ha voluto ricordare alle autorità locali e al governo le promesse di un'attenzione maggiore verso il problema, "fatte un anno fa ma finora - conclude Nocchetti - cadute nel vuoto".

Gli articoli più letti
Maltempo
P. Civile: ancora neve al centro-sud, venti forti anche al nord
Roma
Roma, manutenzioni bus Cotral truccate: un arresto e 50 indagati
Comuni
Consenso dei sindaci: vince Appendino, Raggi precipita penultima
Violenza donne
Caserta, ex guardia giurata uccide la moglie poi si suicida
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute: nuovi Lea in arrivo. In vigore dopo pubblicazione su G.U.
Motori
Il prototipo della nuova Civic Type R debutta al Salone di Tokyo
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella, conto alla rovescia Anteprima Amarone
Turismo
On line il sito del Fondo Astoi a tutela dei viaggiatori
Energia e Ambiente
Energia, Bellanova: Italia con Enea all'avanguardia internazionale
Lifestyle
Superenalotto, sabato jackpot a 74,7 milioni di euro
Scienza e Innovazione
Spazio, prima passeggiata spaziale per il francese Thomas Pesquet
TechnoFun
Arriva Switch, la nuova console trasformista di Nintendo
Sistema Trasporti
Metro C, online il nuovo portale sull'opera con diretta sui lavori