lunedì 27 febbraio | 04:14
pubblicato il 18/lug/2011 12:04

Napoli, sì Consiglio Stato a trasferimento rifiuti fuori Regione

Intanto arriva alla Camera la discussione sul decreto

Napoli, sì Consiglio Stato a trasferimento rifiuti fuori Regione

I rifiuti di Napoli possono essere trasferiti in altre Regioni. La sentenza del Consiglio di Stato, secondo indiscrezioni, ribalterebbe la decisione del Tar del Lazio sul blocco dei trasferimenti fuori regione. A prescindere dagli accordi interregionali, in base a quello che trapela sulla sentenza del Consiglio di Stato, l'immondizia napoletana potrà essere smaltita al di fuori dei confini campani. Così mentre Napoli torna a esplodere sotto il peso di oltre 2mila tonnellate di rifiuti, si riaccende la tensione politica intorno all'emergenza. Perchè oggi alla Camera approda il decreto rifiuti, la risposta del governo alla situazione critica di Napoli. Sul testo è già aspro lo scontro politico, a partire dalla stessa maggioranza con la Lega che vorrebbe trasferire i rifiuti solo nelle regioni limitrofe. Ma se il Consiglio di Stato, come da pronostici, smentisse la decisione del Tar del Lazio il decreto e tutto il cotè polemico si rivelerebbero inutili.

Gli articoli più letti
Biotestamento
Dj Fabo in Svizzera, visite mediche per decidere l'eutanasia
Campidoglio
Roma, Colomban: progetto taglio partecipate senza licenziamenti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech