giovedì 23 febbraio | 15:30
pubblicato il 01/ott/2011 16:25

Napoli, riaperto il Tunnel borbonico: è una "macchina del tempo"

Sotto terra un tesoro di auto d'epoca e ruderi del fascismo

Napoli, riaperto il Tunnel borbonico: è una "macchina del tempo"

Il tunnel borbonico, da poco tornato al suo splendore dopo circa 5 anni di accurati restauri, fu costruito a Napoli nel 1855, sotto l'area che ora forma piazza del Plebiscito, per motivi militari ma negli anni è servito a tanti altri scopi: rifugio per i bombardamenti durante la guerra, deposito giudiziario fino a diventare, in tempi recenti, una vera e propria discaricaGianluca Minnin, la nostra guida, è il presidente dell Associazione culturale "Borbonica sotterranea", un gruppo di volontari che ha curato il restauro del tunnel rivelatosi un vero e proprio scrigno del tempo. Qui sotto c'è un vero e proprio tesoro: auto e moto d'epoca, statue del periodo fascista e ricordi impressi sui muri, come questa firma incisa nel cemento da quest'uomo più di 50 anni fa, mentre, bambino, cercava riparo dalle bombe. Il Tunnel ora è aperto al pubblico e si può visitare ogni fine settimana scegliendo tra 5 percorsi tipo tra cui anche uno espressamente dedicato ai diversamente abili.

Gli articoli più letti
Papa
Papa: scandaloso dire "sono cattolico" e riciclare denaro
Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Milano
Dopo le palme in piazza Duomo a Milano arrivano i banani
Salute
Aborto, Cei su ospedale San Camillo: "Non snaturare la legge 194"
Altre sezioni
Salute e Benessere
Tribunale malato: per 1 medico su 3 troppo poco tempo per paziente
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Sagrantino Montefalco, festeggia 25 anni dalla DOGC
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
I 7 gemelli della Terra: il parere dell'astronauta Maurizio Cheli
TechnoFun
Internet of Things: dopo la "nuvola" si studia la "nebbia"
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech