domenica 11 dicembre | 03:42
pubblicato il 24/set/2011 18:14

Napoli, rabbia e dolore dei parenti degli ostaggi Savina Caylyn

Il padre Gianmaria Cesaro preoccupato per la sorte del figlio

Napoli, rabbia e dolore dei parenti degli ostaggi Savina Caylyn

I Parenti dei marinai della Savina Caylyn, nave in mano ai pirati dallo scorso febbraio, non mollano e continuano il sit in sotto la sede della Compagnia Fratello D'Amato a Napoli per chiedere al più presto la liberazione dei loro parenti.Antonio Cesaro, padre di Gianmaria è in ansia per la sorte del foglio dopo averlo sentito telefonicamente alcuni giorni fa.Poi ha riferito di aver avuto anche un breve colloquio con uno dei pirati che, oltre al riscatto chiedono che gli elicotteri che volano sulla nave vengano allontanati.Antonio Cesaro ha poi spiegato che i pirati non hanno intenzione di fare male all'equipaggio, ma sono stanchi e logorati dall'attesa.

Gli articoli più letti
Musica
Al Bano colpito da infarto e operato. "Ora sto bene"
Papa
Papa: cambiamenti climatici aggravati da negligenza umana
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Le tecnologie spaziali che aiutano la sostenibilità
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina