domenica 19 febbraio | 18:33
pubblicato il 24/set/2011 18:14

Napoli, rabbia e dolore dei parenti degli ostaggi Savina Caylyn

Il padre Gianmaria Cesaro preoccupato per la sorte del figlio

Napoli, rabbia e dolore dei parenti degli ostaggi Savina Caylyn

I Parenti dei marinai della Savina Caylyn, nave in mano ai pirati dallo scorso febbraio, non mollano e continuano il sit in sotto la sede della Compagnia Fratello D'Amato a Napoli per chiedere al più presto la liberazione dei loro parenti.Antonio Cesaro, padre di Gianmaria è in ansia per la sorte del foglio dopo averlo sentito telefonicamente alcuni giorni fa.Poi ha riferito di aver avuto anche un breve colloquio con uno dei pirati che, oltre al riscatto chiedono che gli elicotteri che volano sulla nave vengano allontanati.Antonio Cesaro ha poi spiegato che i pirati non hanno intenzione di fare male all'equipaggio, ma sono stanchi e logorati dall'attesa.

Gli articoli più letti
Campidoglio
Raggi: vogliamo stadio della Roma ma nel rispetto della legge
Terremoti
A Norcia consegnate le chiavi delle prime casette post-sisma
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
"Benvenuto Brunello" Guida Rossa Michelin firma piastrella 2016
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
SpaceX, rinviato lancio del Falcon-9 dalla piattaforma Nasa 39-A
TechnoFun
Amazon, a tempo di record i lavori per nuovo centro vicino Roma
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia