sabato 10 dicembre | 14:37
pubblicato il 09/feb/2012 18:15

Napoli, pubblicità spaventa i bambini. De Magistris: no censure

Il sindaco risponde alle proteste: rimuovere manifesti offensivi

Napoli, pubblicità spaventa i bambini. De Magistris: no censure

Napoli, (askanews) - Un mostro urlante, le orbite degli occhi cave, la bocca spalancata con denti affilati: è il volto che campeggia sui manifesti pubblicitari che un service di stampa digitale ha affisso per le strade di Napoli, e che ha scatenato le proteste dei cittadini. Prime a scendere in campo le mamme, che raccontano di bambini spaventati dall'immagine, e chiedono di rimuovere il manifesto. All'appello si sono associati i Verdi e il sindacato UilTucs, che si rivolgono direttamente al sindaco perchè faccia togliere i manifesti incriminati. Luigi De Magistris risponde: no alla censura preventiva, sì al divieto di manifesti offensivi. "Quando ci sono manifesti che vanno contro l'interesse generale, il sentimento dei bambini o anche altro, poi devono essere vietati. E capitato anche recentemente, con un manifesto che ho trovato insopportabile, che dava quasi l'immagine di una donna vincente perchè era escort". Il tema, dice De Magistris, va affrontato in modo laico: il Comune si sta interrogando e deciderà in merito.

Gli articoli più letti
Musica
Al Bano colpito da infarto e operato. "Ora sto bene"
Natale
Albero rosso e oro per il Natale alla Galleria Alberto Sordi
Papa
Papa: cambiamenti climatici aggravati da negligenza umana
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Europei, Olimpiadi e terremoto, il 2016 su Facebook in Italia
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina