sabato 10 dicembre | 06:21
pubblicato il 14/dic/2011 13:54

Napoli, proposta su beni confiscati: dedicarli alle vittime

Un workshop per trovare soluzioni a questione spinosa

Napoli, proposta su beni confiscati: dedicarli alle vittime

Napoli, (askanews) - Dedicare alle vittime della criminalità organizzata i beni confiscati alla mafia e poi affidarli alle istituzioni scolastiche, alle associazioni, al Coordinamento dei familiari delle vittime e all'Ufficio scolastico regionale sotto il coordinamento delle varie Procure della Repubblica locali. E' la proposta lanciata durante il Workshop "Da Mostri a Nostri - Il riutilizzo sociale dei beni confiscati alle mafie". Quanto sia complessa la gestione di questi beni lo spiega Giandomenico Lepore, ex procuratore capo della Procura di Napoli. "Il problema è soltanto sulla gestione non sulla modalità di acquisto molti sono pieni di ipoteche di banche, servono sistemi legislativi che rendano tutto più facile". L'iniziativa, discussa nel workshop che durerà fino al 15 dicembre, è promossa dal Consorzio S.o.l.e., dalla Fondazione Pol.i.s. e dall'Associazione Libera e sostenuta dalle Procure di Napoli, Nola e Torre Annunziata.

Gli articoli più letti
Natale
Albero rosso e oro per il Natale alla Galleria Alberto Sordi
Roma
Trovato a Roma cadavere,potrebbe essere giovane cinese scomparsa
Immigrati
Papa: nel presepe rivediamo dramma dei migranti sui barconi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Europei, Olimpiadi e terremoto, il 2016 su Facebook in Italia
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina