lunedì 27 febbraio | 00:01
pubblicato il 12/set/2011 12:35

Napoli, Piscinola si mobilita per il centro sportivo abbandonato

Piscina olimpionica e campi di calcio lasciati al degrado

Napoli, Piscinola si mobilita per il centro sportivo abbandonato

Un complesso sportivo completo, composto da una piscina olimpionica mai inaugurata, una palestra e quattro campetti di calcio, il tutto lasciato all'abbandono e al degrado: siamo a Piscinola, quartiere disagiato della periferia nord di Napoli, vicino a Scampia. Soldi pubblici sprecati, dato che la piscina, costruita negli anni '80, è costata oltre dieci miliardi di lire e non è mai stata aperta. Ma anche un'occasione persa per i ragazzi del quartiere, come spiega Angelo Pisani, presidente dell'Ottava municipalità.La vasca della piscina e gli spogliatoi sono diventati deposito di materassi e tavolini, le seduta rosse dei gradoni sono state sradicate. Trionfano la sporcizia e l'incuria, ci sono anche piccioni morti. Stesso abbandono in palestra: vuoto e silenzio. I cittadini hanno deciso di scendere anche loro in campo, con una petizione popolare: l'obiettivo è fare di Piscinola una Città dello spot, un'alternativa alla strada per i giovani.

Gli articoli più letti
Biotestamento
Dj Fabo in Svizzera, visite mediche per decidere l'eutanasia
Campidoglio
Roma, Colomban: progetto taglio partecipate senza licenziamenti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech