sabato 03 dicembre | 05:48
pubblicato il 24/apr/2011 15:40

Napoli, Pasqua a piedi: pochi mezzi e circumvesuviana ridotta

Per chi viaggia verso le isole aumento delle tariffe

Napoli, Pasqua a piedi: pochi mezzi e circumvesuviana ridotta

Una Pasqua a piedi. E' quanto è successo a molti turisti e cittadini napoletani che si sono trovati a dover fare uno slalom fra disagi e orari dei mezzi pubblici ridotti. In primo luogo la circumvesuviana che collega i paesi della cintura al capoluogo. Il servizio nel giorno di Pasqua è stato sospeso dalle cinque del mattino alle otto e poi dalle 13 alle 24. Insomma dall'ora di pranzo in poi niente da fare per le passeggiate sulla costiera sorrentina o per un giro in centro a Napoli. Orari ridotti anche per gli autobus cittadini e stangate sui biglietti per chi ha viaggiato in direzione delle isola: due euro in più per l'aliscafo verso Ischia e Capri, uno per i residenti. L'aumento repentino voluto dalle compagnie di navigazione per il rialzo del costo del carburante sta creando tensioni con la Regione.

Gli articoli più letti
Inchiesta Roma
Mafia Capitale, altro processo: chiesto giudizio per 24 persone
Criminalità
Roma, imprenditore sequestrato e seviziato per usura: 3 arresti
Censis
Censis: paura degli stranieri, immigrazione preoccupa 44% italiani
Censis
Bullismo, oltre metà 11-17enni ha subìto comportamenti offensivi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Medici: atleti tendono a sovrastimare problemi cardiovascolari
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari