domenica 04 dicembre | 02:53
pubblicato il 05/set/2014 18:57

Napoli, parla la mamma del 17enne ucciso da un carabiniere

"L'ho visto morto a terra, ma Davide non era un delinquente"

Napoli, parla la mamma del 17enne ucciso da un carabiniere

Napoli (askanews) - "Una ragazza è venuta a dirmi di prendere i documenti perché Davide era stato fermato dal Carabinieri. Invece io sono andata sul posto e ho visto mio figlio morto in terra". A parlare è la mamma di Davide Bifolco, il 17enne ucciso da un colpo di pistola sparato, forse per errore, da un carabiniere ora indagato per omicidio colposo, nel Rione traiano a Napoli dopo un inseguimento. Davide, incensurato, era con due amici su un motorino, non si sono fermati all'Alt e i militari li hanno inseguiti e fermati dopo qualche minuto. Ma l'inseguimento è finito in tragedia.

Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari