sabato 03 dicembre | 19:01
pubblicato il 23/ago/2013 11:44

Napoli, palazzo ostaggio dei pusher: condomini senza chiavi

Controllavano gli accessi con telecamere wireless

Napoli, palazzo ostaggio dei pusher: condomini senza chiavi

Napoli (askanews) - Un intero palazzo ostaggio degli spacciatori di droga. L'operazione dei carabinieri, nucleo operativo della Compagnia di Bagnoli, ha scoperto una delle principali piazze di spaccio del rione Traiano di Napoli. L'operazione si è conclusa con l'arresto di 3 pusher e con la scoperta di un inusuale quanto complesso sistema per vendere la droga in sicurezza: gli spacciatori si erano organizzati con telecamere wireless e schermi per controllare l'entrata del palazzo, impedendo l'accesso alle altre 15 famiglie come spiega il Tenente Manuele D'Onofri, comandante nucleo operativo Compagnia Napoli Bagnoli. "Di fatto i gestori controllavano gli accessi del palazzo in quanto l'entrata era subordinata a un sistema di vedette e pali, telecamere e un portone fortificato". La porta blindata si poteva aprire solo con un telecomando nelle mani degli spacciatori che dal secondo piano del palazzo, nell'appartamento in cui confezionavano le dosi, controllavano sul loro sistema di sorveglianza l'entrata e aprivano solo ai condomini, tutti sprovvisti di chiavi.

Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Disturbi del sonno? 10 regole ambientali per dormire meglio
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari