sabato 10 dicembre | 22:17
pubblicato il 14/mar/2012 15:37

Napoli, morto il vigile che uccise la moglie e tentò il suicidio

Nicola Monfrecola era ricoverato al Cardarelli dal 2 marzo

Napoli, morto il vigile che uccise la moglie e tentò il suicidio

Napoli (askanews) - Non ce l'ha fatta Nicola Monfrecola, l'assistente capo 54enne della polizia municipale di Napoli che la sera del 2 marzo ha ucciso a colpi di pistola sua moglie Gabriella Lanza, di 50 anni prima di tentare di togliersi a sua volta la vita saprandosi alla testa. Il vigile, in gravissime condizioni, era stato soccorso e trasportato all'ospedale Cardarelli; ricoverato in rianimazione ha lottato tra la vita e la morte per oltre 10 giorni anche se, sin da subito, le sue condizioni erano state definite "disperate". Le indagini sull'episodio di omicidio-suicidio, condotte dagli stessi colleghi di Monfrecola, avrebbero portato a un litigio tra i due coniugi per motivi di debiti, poi finito in tragedia. Il cadavere di Gabriella Lanza fu trovato all'interno dell'auto dei coniugi, parcheggiata lungo la bretella della tangenziale che collega il quartiere Vomero con quello di Soccavo. Monfrecola, agonizzante, fu trovato poco distante.

Gli articoli più letti
Musica
Al Bano colpito da infarto e operato. "Ora sto bene"
Papa
Papa: cambiamenti climatici aggravati da negligenza umana
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Le tecnologie spaziali che aiutano la sostenibilità
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina