venerdì 24 febbraio | 14:12
pubblicato il 14/giu/2013 10:32

Napoli, massacrata di botte e chiusa nel sacco dell'immondizia

Vittima una donna di 27 anni, è gravissima

Napoli, massacrata di botte e chiusa nel sacco dell'immondizia

Napoli, (askanews) - Massacrata di botte e poi abbandonata in fin di vita per strada, chiusa dentro un sacco dell'immondizia. successo a Napoli, vittima una donna albanese di 27 anni, da tempo in Italia: l'ha trovata una vicina di casa, che ha visto l'enorme sacco nero fuori dalla porta di casa e si è allarmata quando lo ha visto muoversi. Quando il marito ha aperto il sacco ha scoperto che dentro c'era una persona: i due hanno chiamato il 113, che è arrivato sul posto con il personale del 118. La donna è stata portata all'ospedale Loreto Mare in stato di incoscienza, e poi operata: ha un trauma cranico, lesioni agli organi interni e la milza spappolata, è in condizioni gravissime.Gli agenti della Squadra mobile di Napoli stanno indagando per fare luce sull'accaduto e scoprire chi sia l'autore della violenza: non viene esclusa alcuna ipotesi, compresa quella passionale. All'arrivo della polizia, la casa della donna era sporca di sangue, con una lunga scia che arrivava fino alla camera da letto.

Gli articoli più letti
Maltempo
Allerta protezione civile: in arrivo venti forti al Centro-Nord
Roma
Roma, truffe con falsi incidenti: arrestati 6 medici e 2 avvocati
Napoli
Napoli, assenteismo ospedale Loreto Mare: 94 indagati, 55 arresti
Berlusconi
Berlusconi a pm: minacce da olgettina, voleva 1 mln per tacere
Altre sezioni
Salute e Benessere
Tribunale malato: per 1 medico su 3 troppo poco tempo per paziente
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Internet of Things: dopo la "nuvola" si studia la "nebbia"
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech