lunedì 05 dicembre | 13:57
pubblicato il 06/giu/2012 13:57

Napoli, "mare di immondizia" al Borgo Marinari

Chili di rifiuti galleggiano tra gli yacht vicino Castel dell'Ovo

Napoli, "mare di immondizia" al Borgo Marinari

Napoli (askanews) - Un mare d'immondizia, in senso letterale: è lo scandaloso spettacolo offerto dal porticciolo del Borgo Marinari, sulla piccola isola di Megaride dove sorge Castel dell'Ovo a Napoli, dove tra le banchine e le chiglie di barchette e super yacht, a ridosso dei ristoranti più eleganti e caratteritici della città, galleggiano chili e chili di rifiuti di ogni genere. Immagini come queste non rendono certo giustizia agli sforzi che la città partenopea sta facendo per cercare di lasciarsi alle spalle l'eterna emergenza rifiuti e vanifica l'operazione di marketing sull'immagine positiva di Napoli tentata - e in parte riuscita - con la Coppa America prima e la Ztl di via Caracciolo, poi.Probabilmente in questo caso, però, l'emergenza rifiuti c'entra poco; è l'inciviltà e lo scarso rispetto per l'ambiente di alcuni a costringere a convivere con l'immondizia, con tutto quello che ne consegue.L'episodio è stato più volte denunciato dai Verdi che hanno chiesto un'immediata bonifica della zona. La commissione ambiente del Comune di Napoli ha promesso di occuparsene quanto prima.

Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Festa a Roma con Heinz Beck per i 30 anni del Gambero Rosso
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari