giovedì 23 febbraio | 12:52
pubblicato il 30/giu/2011 13:56

Napoli, lo stadio San Paolo potrà ospitare la Champions

Approvati lavori per 245mila euro, i cantieri da luglio

Napoli, lo stadio San Paolo potrà ospitare la Champions

Il Napoli potrà giocare in casa la Champions League. La giunta comunale del capoluogo campano ha approvato, tre delibere per la realizzazione di opere che garantiranno le condizioni tecniche necessarie per disputare il campionato europeo per club nello stadio San Paolo. La spesa prevista è di circa 245.000 euro.Saranno effettuati a partire da luglio, dopo le gare di appalto, i lavori urgenti di manutenzione straordinaria: si comincia con la spicconatura di intonaco, la rimozione di una parte della rete metallica posta a protezione del settore ospiti dello stadio come richiesto dalla commissione Uefa, per poi passare agli adeguamenti della sala regia e controllo e della palestra ospiti, infine sarà allestita anche la nuova Sala Stampa. Rimane, però, ancora da risolvere la questione, spinosa, dei parcheggi.

Gli articoli più letti
Carige
Truffa a Carige, l'ex presidente Berneschi condannato a 8 anni
Campidoglio
Grillo in Campidoglio: su stadio Roma decidono Raggi e Consiglio
Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Salute
Aborto, Cei su ospedale San Camillo: "Non snaturare la legge 194"
Altre sezioni
Salute e Benessere
Tribunale malato: per 1 medico su 3 troppo poco tempo per paziente
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Nestlé eliminerà 18.000 tonn. di zucchero da prodotti entro 2020
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
A Tallinn in Estonia un robot fattorino fa consegne a domicilio
TechnoFun
Internet of Things: dopo la "nuvola" si studia la "nebbia"
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech