martedì 21 febbraio | 04:59
pubblicato il 29/lug/2011 19:21

Napoli, intesa col governo su differenziata. Plaude De Magistris

Protocollo firmato da sindaco, Prestigiacomo e Caldoro

Napoli, intesa col governo su differenziata. Plaude De Magistris

Incrementare la raccolta differenziata, realizzare gli impianti, costruire le discariche in cave abbandonate o dismesse e trasferire dei rifiuti fuori regione, anche oltre i confini nazionali. Sono i punti salienti del protocollo d'intesa, già presentato a Roma il 21 luglio scorso e firmato a Napoli dal ministro dell'Ambiente Stefania Prestigiacomo, dai presidenti della Regione Campania, Stefano Caldoro e della Provincia di Napoli, Luigi Cesaro, e dal sindaco di Napoli Luigi De Magistris.Entro fine 2011 saranno 325mila i napoletani coinvolti nella raccolta differenziata che diventeranno mezzo milione nel 2012.I costi saranno coperti da governo e Conai.I fondi del governo arriveranno però nel 2012, fino ad allora il Comune userà i 9 milioni di euro stanziati dalla Regione Campania.

Gli articoli più letti
Taxi
Sciopero Taxi, base prepara blitz a Roma. Delrio: regolamentare
Roma
Roma, grave il bimbo di 3 mesi rapito dal padre a Monterotondo
Salute
Infarto, 1 struttura sanitaria su 2 non ripetta volumi ministero
Campidoglio
Roma, Grillo a Raggi: decidete voi e non fatevi influenzare
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
Verona Fiere, Evoo Days, al via il primo forum per filiera olio
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
Onde gravitazionali, inaugurato a Cascina l'Advanced Virgo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia