sabato 10 dicembre | 08:15
pubblicato il 29/lug/2011 19:21

Napoli, intesa col governo su differenziata. Plaude De Magistris

Protocollo firmato da sindaco, Prestigiacomo e Caldoro

Napoli, intesa col governo su differenziata. Plaude De Magistris

Incrementare la raccolta differenziata, realizzare gli impianti, costruire le discariche in cave abbandonate o dismesse e trasferire dei rifiuti fuori regione, anche oltre i confini nazionali. Sono i punti salienti del protocollo d'intesa, già presentato a Roma il 21 luglio scorso e firmato a Napoli dal ministro dell'Ambiente Stefania Prestigiacomo, dai presidenti della Regione Campania, Stefano Caldoro e della Provincia di Napoli, Luigi Cesaro, e dal sindaco di Napoli Luigi De Magistris.Entro fine 2011 saranno 325mila i napoletani coinvolti nella raccolta differenziata che diventeranno mezzo milione nel 2012.I costi saranno coperti da governo e Conai.I fondi del governo arriveranno però nel 2012, fino ad allora il Comune userà i 9 milioni di euro stanziati dalla Regione Campania.

Gli articoli più letti
Natale
Albero rosso e oro per il Natale alla Galleria Alberto Sordi
Roma
Trovato a Roma cadavere,potrebbe essere giovane cinese scomparsa
Immigrati
Papa: nel presepe rivediamo dramma dei migranti sui barconi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Europei, Olimpiadi e terremoto, il 2016 su Facebook in Italia
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina