domenica 04 dicembre | 21:31
pubblicato il 23/nov/2011 17:55

Napoli, imprenditori e cittadini per salvare il Sancarluccio

Teatro rischia la chiusura per il taglio dei fondi

Napoli, imprenditori e cittadini per salvare il Sancarluccio

Imprenditori e cittadini di Napoli in campo per salvare il teatro Sancarluccio, simbolo della storia culturale della città, che rischia la chiusura a causa dei tagli del ministero dei Beni Culturali. Napoli dunque si mobilita acquistando biglietti e abbonamenti, per non condannare il teatro a un triste destino: sul palco per discuterne anche l'imprenditore Maurizio Marinella.Con lui lanciano un grido di allarme gli imprenditori Vincenzo Bonino e Gino Sorbillo, Ilaria Caruso di Arakne e l'associazione Napolibuona con il presidente Enrico Maria Borrelli. L'appello è rivolto a Roberto Benigni, primo attore scritturato negli anni 70 da Franco Nico e Pina Cipriani, fondatori del teatro. Egidio Mastrominico è il direttore del Sancarluccio.In 40 anni di storia su questo parco si sono esibiti Lello Arena, Massimo Troisi, Enzo De Caro, Tony Servillo, Laura Morante, Luigi Lo Cascio.

Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari