domenica 22 gennaio | 06:42
pubblicato il 31/mag/2011 16:44

Napoli, il dramma dei clochard che vivono davanti alla Questura

Degrado e tragedie umane, nel cuore della city

Napoli, il dramma dei clochard che vivono davanti alla Questura

Vivono, mangiano e dormono nel portone della Questura di Napoli. I clochard di via Stendhal hanno fatto degli ingressi distaccati e dell'ufficio passaporti la loro casa. Nel cuore della city degli affari del capoluogo partenopeo, i senzatetto hanno allestito un angolo per il pranzo accanto a quello per i bisogni e un giaciglio notturno. Inutile sottolineare che l'odore è spesso nauseabondo a causa degli escrementi e dei resti di cibo. Dietro il degrado urbano, però, ci sono drammi personali, come quello di un immigrato marocchino, in Italia da oltre 30 anni, per il quale è impossibile anche tornare nel proprio Paese. I clochard vivono accanto alla Questura da quasi un anno e sopravvivono anche con l'aiuto di qualche commerciante della zona. Ma qualche dubbio comincia ad affiorare anche tra i potenziali "benefattori".

Gli articoli più letti
Incidenti stradali
Schianto bus ungherese, a bordo 15-16enni in gita in Francia
Maltempo
Hotel Rigopiano, Prefettura Pescara: 23 i dispersi segnalati
Incidenti stradali
Pullman ungherese si schianta e prende fuoco in A4, 16 morti
Maltempo
Rigopiano, proseguono ricerche: bilancio 9 in salvo, 4 vittime
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4