domenica 11 dicembre | 07:26
pubblicato il 30/nov/2011 09:18

Napoli, il Cimitero dei Colerosi: un gioiello abbandonato

Parla Memoli, l'architetto che combatte per risanare l'area

Napoli, il Cimitero dei Colerosi: un gioiello abbandonato

Milano, (askanews) - Lapidi come pagine di storia capaci di raccontare un'epoca con vite intere svelate in un'epigrafe, con i monumenti che si portano dietro il sapore di quegli anni. A Napoli c'è un cimitero che più di tutti raccoglie questi significati, quello dei Colerosi, costruito alle falde di Poggioreale nel 1836 subito dopo l'epidemia che colpì la città. Le immagini però mostrano quanto la zona sia abbandonata a se stessa. Una giungla che l'architetto Antonio Memoli vorrebbe riportare agli antichi fasti con un progetto ideato fin dal 2002 con l'obiettivo di salvaguardare l'antica struttura del cimitero, creando un percorso della memoria e una zona museale per esaltare il valore storico dei Colerosi.L'idea di recuperare la zona è stata lasciata cadere nel vuoto dalle amministrazioni precedenti. La speranza è che prima o poi a questo piccolo e nascosto gioiello venga ridato il decoro che merita.

Gli articoli più letti
Musica
Al Bano colpito da infarto e operato. "Ora sto bene"
Papa
Papa: cambiamenti climatici aggravati da negligenza umana
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Le tecnologie spaziali che aiutano la sostenibilità
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina