sabato 10 dicembre | 04:38
pubblicato il 26/mar/2013 18:43

Napoli, i ragazzi difficili diventano pizzaioli

Apre la "Pizzeria dell'impossibile", primo pranzo per clochard

Napoli, i ragazzi difficili diventano pizzaioli

Napoli, (askanews) - Il futuro si nasconde nell'impasto di una pizza. A Napoli è nata nel centro antico della città, in Via De Blasiis, "La pizzeria dell'impossibile"; una scuola per pizzaioli che insegna un mestiere a ragazzi che arrivano da quartieri difficili. L'iniziativa promossa insieme dal gruppo di ristorazione Fratelli La Bufala fa parte del progetto dell'Associazione Scugnizzi "Finchè c'è pizza c'è speranza" che finora ha insegnato l'arte della pizza ai giovani detenuti del carcere minorile di Nisida, diretto da Gianluca Guida, presente all'inaugurazione. "L'idea è di offrire un mestiere antico che ancora oggi trova un grandissimo mercato".I ragazzi sono convinti che il corso apra per loro buone opportunità. Per l'inaugurazione all'intento educativo si è aggiunto l'aspetto sociale visto che le pizze sono state mangiate da bisognosi e clochard.

Gli articoli più letti
Natale
Albero rosso e oro per il Natale alla Galleria Alberto Sordi
Roma
Trovato a Roma cadavere,potrebbe essere giovane cinese scomparsa
Immigrati
Papa: nel presepe rivediamo dramma dei migranti sui barconi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Europei, Olimpiadi e terremoto, il 2016 su Facebook in Italia
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina