venerdì 09 dicembre | 01:40
pubblicato il 09/feb/2011 20:02

Napoli, evasione fiscale, i consumatori e lo scontrino fantasma

Ma c'è anche chi parla di bufala e "complotto mediatico"

Napoli, evasione fiscale, i consumatori e lo scontrino fantasma

Napoli capitale dell'evasione fiscale: i dati della Guardia di finanza della Campania sul 2010 parlano di tasse non pagate, frodi e corruzione in aumento. Per quanto riguarda l'emissione degli scontrini nei negozi, i finanzieri hanno riscontrato il 64% di irregolarità, percentuale che sale al 66% nel capoluogo. I cittadini confermano: capita che non venga dato lo scontrino.Secondo la Guardia di finanza i redditi sottratti a tassazione superano i 2,6 miliardi di euro, con l'evasione fiscale che sale del 30% rispetto al 2009. Dati che, sospetta qualcuno, sottostimano le dimensioni del fenomeno.Tra i Napoletani c'è anche chi parla di "complotto mediatico" contro la città: i numeri sull'evasione sono una bufala.Dai rifiuti in poi, si punta solo a dare un quadro negativo della città e dei suoi abitanti.

Gli articoli più letti
Immigrati
A Pozzallo sbarcati 573 migranti: duecento soccorsi in ipotermia
Papa
Papa: prego per bambini, famiglie che fanno fatica e lavoratori
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni