martedì 06 dicembre | 09:50
pubblicato il 27/apr/2011 18:09

Napoli, esplode la rabbia contro rifiuti, cassonetti ribaltati

Strade invase dai sacchetti, un miraggio la differenziata

Napoli, esplode la rabbia contro rifiuti, cassonetti ribaltati

I Napoletani non ce la fanno più, la città è sommersa dai rifiuti. Per protesta alcuni residenti del quartiere Montecalvario e di altre zone del centro hanno disseminato di sacchetti alcune importanti vie di transito, bloccando la circolazione. L'esasperazione porta anche su posizioni estreme, in alcune zone i cassonetti rovesciati formano delle barricate, costringendo pedoni e macchine a veri slalom.A far crescere la rabbia anche l'aumento della Tarsu, la tassa per lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani che rispetto al 2009, è cresciuta del 70%.La raccolta differenziata è ancora un miraggio come dimostrano queste immagini dei bidoni per la differenziata vuoti ma immersi in montagne di rifiuti generici.

Gli articoli più letti
Maltempo
Allerta maltempo: temporali sulle due Isole e sulla Calabria
Mafia
Operazione antimafia tra Ragusa e Caltanissetta: sette arresti
Immigrati
Guardia costiera: salvati 231 migranti nel Mediterraneo
Calcio
Avviato procedimento disciplinare per vigile tifoso della Roma
Altre sezioni
Salute e Benessere
Diabete, arriva in Italia penna con concentrazione doppia insulina

Roma, 5 dic. (askanews) - Un'iniezione "morbida", più facile, e una penna con il doppio delle unità di insulina disponibili per ridurre il numero di device da gestire: un...

Enogastronomia
Festa a Roma con Heinz Beck per i 30 anni del Gambero Rosso
Turismo
Eden Travel Group, il SalvaVacanza spinge l'advance booking
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Spazio, nuovo successo per il razzo italiano Vega
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari