domenica 11 dicembre | 09:11
pubblicato il 01/set/2011 16:38

Napoli, diportisti contro lanterne cinesi: belle ma pericolose

In alcuni casi avrebbero causato incidenti e incendi di barche

Napoli, diportisti contro lanterne cinesi: belle ma pericolose

Con il loro fascino esotico hanno punteggiato di rosso i cieli dell'estate che si avvia al termine; i fidanzati vi hanno affidato messaggi d'amore da lanciare verso le stelle, ma a volte possono diventare un pericolo. Parliamo delle "Kongming", le lanterne cinesi: le piccole mongolfiere di cartapesta rossa che volano grazie all'aria riscaldata da una fiammella che ne illumina l'interno, talvolta facendole scambiare per misteriosi oggetti volanti non identificati. L'allarme arriva da Napoli dove in alcuni casi le lanterne, trasportate dal vento, sono ricadute verso terra, piombando su macchine, barche o passanti, provocando, in alcuni casi, piccoli incendi e addirittura incidenti stradali. Allarmati dalla situazione passanti e proprietari delle barche ormeggiate al molo Luise e danneggiate dal rogo innescato presumibilmente dalle lanterne vaganti, si sono visti costretti a scrivere alla polizia municipale per denunciare la pericolosità delle Kongming chiedendo l'immediata sospensione della loro vendita.

Gli articoli più letti
Musica
Al Bano colpito da infarto e operato. "Ora sto bene"
Papa
Papa: cambiamenti climatici aggravati da negligenza umana
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Le tecnologie spaziali che aiutano la sostenibilità
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina