domenica 22 gennaio | 23:56
pubblicato il 06/ott/2011 14:00

Napoli, dipendente Asia chiedeva pizzo sui rifiuti: licenziato

Chiedeva "obolo" per accogliere rifiuti nelle isole ecologiche

Napoli, dipendente Asia chiedeva pizzo sui rifiuti: licenziato

Licenziato perché chiedeva il "pizzo" sui rifiuti. L'Asia, l'azienda che gestisce la raccolta della spazzatura a Napoli e provincia, ha scoperto che un suo dipendente, chiedeva un "obolo" ai cittadini che portavano i propri rifiuti ingombranti in una delle isole ecologiche della città dove lui prestava servizio. Il dipendete "infedele", però, è stato smascherato e licenziato in tronco, come ha fatto sapere il presidente dell'Asia, Rafael Rossi. "Abbiamo verificato che certe cose corrispondessero al vero - ha detto - e quindi abbiamo agito di conseguenza". Qualche tempo fa era stato lo stesso numero uno dell'azienda, attraverso Facebook, a invitare i cittadini a denunciare eventuali disservizi o problemi relativi alla raccolta dei rifiuti.

Gli articoli più letti
Maltempo
Valanga hotel Rigopiano, il numero dei dispersi sale a 24
Terremoti
Terremoto, pres. Grandi rischi: dighe Campotosto rischio Vajont
Terremoti
Enel: diga Campotosto sicura ma deciso un ulteriore svuotamento
Maltempo
Hotel Rigopiano, Curcio: c'è speranza di trovare dispersi vivi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Nuove postazioni di telemedicina italiana no profit in Africa
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4