domenica 04 dicembre | 13:59
pubblicato il 24/apr/2013 20:04

Napoli, commercianti in mutande per denunciare la crisi

"Diciamo basta, il nuovo governo deve fare subito qualcosa"

Napoli, commercianti in mutande per denunciare la crisi

Napoli (askanews) - In mutande per denunciare lo stato di sfinimento dovuto alla crisi. I commercianti di Piazza Dante a Napoli hanno scelto la via dello strip tease per protestare contro la pressione fiscale elevata e la lentezza nella formazione del nuovo governo. L'imprenditore Giuseppe Graziani è l'organizzatore della curiosa protesta. "Lo stato di difficoltà delle piccole attività produttive che rappresentano il 92% del Pil di questo Paese, sono in ginocchio - ha spiegato - anzi figurativamente sono in mutande".I commercianti esasperati si autodefiniscono i "cobas degli imprenditori" e chiedono al nascituro governo di intervenire al più presto. "Noi diciamo basta - ha aggiunto Graziani - siamo la parte ancora viva e sana, con grande dignità ed onore di questo Paese, ci assumiamo in prima persona la responsabilità e invochiamo per il 20 maggio una serrata nazionale per porre all'attenzione del nuovo governo una serie di questioni".

Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari