lunedì 27 febbraio | 00:42
pubblicato il 03/nov/2011 10:47

Napoli, come organizzare funerale perfetto? Si impara a scuola

Aciief organizza un corso di formazione con esperti

Napoli, come organizzare funerale perfetto? Si impara a scuola

Un corso per imparare a organizzare e gestire in modo professionale i funerali: a Napoli è una realtà, con la scuola di formazione professionale Aciief che insegna ai giovani le regole del mestiere, nelle due sedi del capoluogo e di Sant'Anastasìa. I corsi sono tenuti da esperti in economia, biologi, medici, docenti con anni di esperienza: le materie spaziano dalle nozioni sanitarie a quelle più pratiche, come le giuste dimensioni delle fosse e la distanza tra una sepoltura e l'altra. Luca Lanzetta è direttore della scuola di formazione.Il corso è obbligatorio, e partecipano gli operatori delle ditte già in attività: entro il 31 dicembre bisogna infatti mettersi in regola con le prescrizioni della legge regionale in materia sanitaria e di lavoro. Gli iscritti sono oltre 40, il costo di duemila euro all'anno per conquistare diverse qualifiche: quella di operatore addetto al trasporto funebre è sponsorizzata da una foto e uno slogan "Vi portiamo noi dove dovete andare".

Gli articoli più letti
Biotestamento
Dj Fabo in Svizzera, visite mediche per decidere l'eutanasia
Campidoglio
Roma, Colomban: progetto taglio partecipate senza licenziamenti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech