mercoledì 22 febbraio | 05:55
pubblicato il 14/nov/2011 19:57

Napoli come New York, i cittadini propongono i taxi "low cost"

Tariffe fisse da 6, 8 e 10 euro in centro ma i tassisti insorgono

Napoli come New York, i cittadini propongono i taxi "low cost"

Napoli come New York, almeno per quanto riguarda l'uso dei taxi. Sull'esempio della metropoli americana, infatti, un gruppo di cittadini ha rilanciato l'idea delle tariffe fisse - tra i 6 e i 10 euro - per l'uso dei taxi nel centro della della città, in particolare nella nuova Ztl, voluta dal sindaco Luigi De Magistris. Una proposta che, tuttavia, non piace del tutto ai tassiti. L'idea dei cittadini napoletani, rilanciata anche su facebook, prevede la divisione della città in 3 aree a tariffa fissa: la prima, da 6 euro, comprenderebbe Chiaia e il Centro storico, la seconda, da 8, il Vomero e Posillipo e la terza da 10 euro, il resto della città. L'obiettivo - in sintonia con gli intenti del sindaco del Magistris - è il potenziamento della rete di trasporti pubblici urbani al fine di limitare il più possibile l'uso delle auto private.

Gli articoli più letti
Omicidio Scazzi
Omicidio Scazzi, ergastolo per Sabrina Misseri e Cosima Serrano
Mafia
Chieti, operazione antimafia dei Carabinieri: 19 arresti
Roma
Fiumicino "si offre" per stadio Roma: 'Qui tutto ciò che serve'
'Ndrangheta
'Ndrangheta, operazione Ros contro cosca Piromalli: 12 arresti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Percorso rapido per emergenze al Fatebenefratelli Roma
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Peroni Senza Glutine sul podio del World Gluten Free Beer Award
Turismo
Lourdes, destinazione turistica a 360 gradi
Energia e Ambiente
Energia, nanosfere di silicio per finestre fotovoltaiche economiche
Moda
Il business della Moda porta a Milano 1,7 miliardi al mese
Scienza e Innovazione
Elicotteri italiani AW-139 in Pakistan, nuovo ordine per Leonardo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Il mondo in coda: strade sempre più trafficate, anche in Italia