domenica 04 dicembre | 20:07
pubblicato il 14/nov/2011 19:57

Napoli come New York, i cittadini propongono i taxi "low cost"

Tariffe fisse da 6, 8 e 10 euro in centro ma i tassisti insorgono

Napoli come New York, i cittadini propongono i taxi "low cost"

Napoli come New York, almeno per quanto riguarda l'uso dei taxi. Sull'esempio della metropoli americana, infatti, un gruppo di cittadini ha rilanciato l'idea delle tariffe fisse - tra i 6 e i 10 euro - per l'uso dei taxi nel centro della della città, in particolare nella nuova Ztl, voluta dal sindaco Luigi De Magistris. Una proposta che, tuttavia, non piace del tutto ai tassiti. L'idea dei cittadini napoletani, rilanciata anche su facebook, prevede la divisione della città in 3 aree a tariffa fissa: la prima, da 6 euro, comprenderebbe Chiaia e il Centro storico, la seconda, da 8, il Vomero e Posillipo e la terza da 10 euro, il resto della città. L'obiettivo - in sintonia con gli intenti del sindaco del Magistris - è il potenziamento della rete di trasporti pubblici urbani al fine di limitare il più possibile l'uso delle auto private.

Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari