giovedì 08 dicembre | 11:50
pubblicato il 19/ott/2011 10:20

Napoli col naso all'insù per il festival dei fuochi d'artificio

A Mugnano i migliori fuochisti del Sud e oltre 15mila spettatori

Napoli col naso all'insù per il festival dei fuochi d'artificio

Napoli col naso all'insù per ammirare i più bei fuoochi d'artificio d'Italia. Siamo a Mugnano, zona nord-ovest del capoluogo partenopeo, dove martedì 18 ottobre si è cocluso il tradizionale festival dei fuochi pirotecnici, nell'abito della festa del Sacro cuore di Gesù. I maggiori produttori provenienti da tutta la Campania, con un outsider pugliese, si sono dati battaglia illuminando il cielo con le loro creazioni per incantare gli oltre 15mila spettatori.La festa è una vetrina per i fuochisti che così stipulano contratti in vista delle feste patronali. Per il prossimo anno, si tenderà a evitare le cosiddette "bombe", le esplosioni che producono molto rumore (potenzialmente pericolose visto il sempre maggiore numero di edifici in vetro) si preferiranno effetti scenici sempre più spettacolari.

Gli articoli più letti
Camorra
Intreccio camorra-politica: 11 arresti in Irpinia
Maltempo
Allerta protezione civile: pioggia e temporali sulla Sicilia
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni