mercoledì 07 dicembre | 22:11
pubblicato il 15/mar/2011 10:43

Napoli, Cgil denuncia: periferie senza assistenti sociali

Zone come Scampia e Secondigliano abbandonate a se stesse

Napoli, Cgil denuncia: periferie senza assistenti sociali

A Napoli le assistenti sociali stanno dietro le scrivanie e non nelle periferie disagiate. Lo denuncia della Cgil funzione pubblica che ha scritto una lettera al sindaco Rosa Russo Iervolino, all'assessore al personale Pasquale Losa e al direttore generale riguardo criteri di assegnazione posti per le 165 assistenti sociali vincitrici dell'ultimo maxi-concorso. La denuncia di Francesca Pinto e Gennaro Martinelli, coordinatrice e segretario provinciale della funzione pubblica Cgil. Fra le situazioni contestate dalla Cgil l'esempio di un quartiere difficile come Secondigliano in cui ci sono solo 4 assistenti sociali rispetto alle 18 di Chiaia, zona meno problematica di Napoli.

Gli articoli più letti
Camorra
Intreccio camorra-politica: 11 arresti in Irpinia
Maltempo
Allerta protezione civile: pioggia e temporali sulla Sicilia
Sicurezza
Gabrielli: militari non c'entrano con controllo territorio
Droga
Frosinone, blitz antidroga di Polizia e Carabinieri: 50 arresti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Robot indossabile ridà capacità di presa a persone quadriplegiche
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni