martedì 21 febbraio | 11:50
pubblicato il 05/mar/2013 10:27

Napoli: Centrella (Ugl), segnale devastante per citta' e giovani

(ASCA) - Roma, 5 mar - ''E' un pessimo segnale, devastante e avvilente per la citta', capitale del Sud, e per i giovani che hanno bisogno di credere in un futuro''. Lo afferma il segretario generale dell'Ugl, Giovanni Centrella, commentando la distruzione, avvenuta questa notte, della Citta' della Scienza, a Bagnoli.

''La Citta' della Scienza era piu' di un museo, era uno dei simboli della possibilita' di riscatto per Napoli e per una terra, la Campania, martoriata dalla crisi e da un pericoloso declino industriale''.

''Il primo messaggio che ci sentiamo di cogliere da questo incidente - sottolinea Centrella - e' che l'impegno di tutti deve essere ancora piu' forte e deciso, perche' se l'incendio dipende da una causa dolosa, vuol dire che la malavita organizzata va combattuta con maggiore durezza sostenendo di piu' le Forze di Polizia, se invece non lo e' vuol dire che persino nella Citta' della Scienza il rispetto delle norme sulla sicurezza e' assente, fatto altrettanto grave''.

com-sen/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Taxi
Sciopero Taxi, base prepara blitz a Roma. Delrio: regolamentare
Mafia
Chieti, operazione antimafia dei Carabinieri: 19 arresti
Roma
Roma, grave il bimbo di 3 mesi rapito dal padre a Monterotondo
Salute
Infarto, 1 struttura sanitaria su 2 non ripetta volumi ministero
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
Verona Fiere, Evoo Days, al via il primo forum per filiera olio
Turismo
Lourdes, destinazione turistica a 360 gradi
Energia e Ambiente
Energia, nanosfere di silicio per finestre fotovoltaiche economiche
Moda
Il business della Moda porta a Milano 1,7 miliardi al mese
Scienza e Innovazione
Onde gravitazionali, inaugurato a Cascina l'Advanced Virgo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Il mondo in coda: strade sempre più trafficate, anche in Italia