martedì 24 gennaio | 19:14
pubblicato il 17/feb/2012 19:42

Napoli celebra Tangentopoli con la pizza "mani pulite"

E' stata realizzata dal celebre pizzaiolo Gino Sorbillo

Napoli celebra Tangentopoli con la pizza "mani pulite"

Napoli (askanews) - Esattamente venti anni fa, il 17 febbraio del 1992, con l'arresto di Mario Chiesa prendeva il via a Milano l'inchiesta Mani Pulite che svelando il malaffare celato dietro politica e imprenditoria, segnò la fine della cosiddetta "prima repubblica". Adesso, Napoli, celebra a modo suo quell'evento con una pizza speciale. Ci parlano dell'iniziativa il pizzaiolo Gino Sorbillo e il commissario dei Verdi della Campania, Francesco Emilio Borrelli. La pizza "mani pulite" secondo gli ideatori è solo un simbolo per non dimenticare la battaglia per la legalità fatta dal pool di magistrati milanesi 20 anni fa e l'importanza della magistratura. Qualcuno ha tirato fuori dalle tasche anche qualche spicciolo, ricordando il famoso lancio di monetine contro l'allora leader del Psi Bettino Craxi.

Gli articoli più letti
'Ndrangheta
'Ndrangheta, operazione "Stammer": 54 persone fermate
Maltempo
Individuato elicottero 118 precipitato nell'aquilano, 6 a bordo
Rigopiano
Hotel Rigopiano, bilancio sale a 7 vittime: ancora 22 i dispersi
Giustizia
Giustizia, da incontro Anm-Ministro Orlando nessun effetto
Altre sezioni
Salute e Benessere
Al via Peter Baby Bio, progetto toscano per omogeneizzati Km zero
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Del Pesce sarà main sponsor di Aquafarm 2017
Turismo
Alla scoperta di Piacenza con Sorgentedelvino Live
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio, Pasquali: Leonardo pronta a cogliere opportunità sviluppo
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4