domenica 04 dicembre | 07:00
pubblicato il 05/mar/2013 13:46

Napoli: Camusso, Governo e Regione facciano ripartire Citta' Scienza

Napoli: Camusso, Governo e Regione facciano ripartire Citta' Scienza

(ASCA) - Roma, 5 mar - ''Le immagini dei lavoratori in lacrime davanti al rogo della ''Citta' della Scienza' testimoniano quanto il mondo del lavoro sia colpito dalla distruzione di un simbolo positivo di innovazione, riqualificazione e riscatto in un'area, quella di Bagnoli, che aveva vissuto la dismissione dell'Ilva ma aveva ritrovato proprio nella ''Citta' della Scienza' il primo segno di uno sviluppo possibile e di attrattivita' internazionale''. Lo afferma il Segretario Generale della CGIL, Susanna Camusso in merito al vastissimo incendio che ha praticamente distrutto il museo interattivo considerato tra i gioielli culturali di Napoli oltre che uno dei suoi piu' validi attrattori turistici, con una media di 350mila visitatori l'anno. ''Mentre gli inquirenti accertano le cause di questa tragedia - aggiunge il leader della CGIL - Governo e Regione hanno il dovere di intervenire subito e devono assumersi l'impegno di far ripartire il sito il prima possibile dando certezza degli investimenti necessari, della celerita' degli interventi e devono garantire continuita' per le lavoratrici e i lavoratori''. ''Non si tratta solo di necessita' urgenti - conclude Camusso - ma di un segno doveroso verso la citta' di Napoli, verso il mondo della ricerca e il mondo del lavoro''.

com/mar

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari