sabato 10 dicembre | 12:41
pubblicato il 03/lug/2011 16:32

Napoli: boom "spionaggio fa da te". E i gadget vanno a ruba

Ma molti oggetti fanno gola anche ai criminali

Napoli: boom "spionaggio fa da te". E i gadget vanno a ruba

Sei un investigatore fai da te? Niente paura, c'è il negozio giusto per te. Se, infatti, a James Bond bastava rivolgersi al provvidenziale Q per ricevere i più incredibili e sofisticati strumenti di spionaggio per gli investigatori privati è tutto più complicato... o almeno lo era, fino a quando non sono arrivati negozi come questo.Qui siamo a Napoli dove c'è stato un vero e proprio boom di acquisti di gadget per le "investigazioni fai da te". Chi li vende non vuole mostrare il suo volto, per motivi di sicurezza ma ci assicura che oggetti come questo Gps, per restare sempre in contatto con il pedinato o il cappellino con microcamera incorporata, vanno decisamente a ruba. L'uso degli spy-gadget, però, crea problemi di privacy e soprattutto non fa gola solo a mariti o mogli traditi; suscita anche l'interesse di esponenti della criminalità organizzata per provare a neutralizzare le indagini, (quelle vere) delle forze dell'ordine.

Gli articoli più letti
Natale
Albero rosso e oro per il Natale alla Galleria Alberto Sordi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Europei, Olimpiadi e terremoto, il 2016 su Facebook in Italia
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina