giovedì 23 febbraio | 08:41
pubblicato il 27/lug/2011 17:12

Napoli, Amy Winehouse nel presepe: omaggio all'artista scomparsa

Il maestro Marco Ferrigno era un suo fan, è boom di richieste

Napoli, Amy Winehouse nel presepe: omaggio all'artista scomparsa

Vestita con un abito corto e dal colore acceso, con la tipica acconciatura raccolta, scarpe con il tacco rosse e tatuaggi sulle braccia, il sorriso sulle labbra dipinte con il rossetto: così il maestro presepiaio di San Gregorio Armeno, Marco Ferrigno, ricorda Amy Winehouse. La statuina di 30 centimetri d'altezza è un omaggio alla giovane cantante scomparsa, trasgressiva nella vita e nell'arte.A differenza delle altre statuine del presepe create da Ferrigno e dedicate ai personaggi illustri, quella di Amy Winehouse entrerà in produzione: le richieste sono tante, soprattutto tra i collezionisti.Ad alimentare il fascino dell'opera è anche il ritorno del numero nero del pop-rock, quel 27 (gli anni della cantante) che accomuna tante giovani celebrità prematuramente scomparse: Janis Joplin, Kurt Cobain, Jimi Hendrix e Jim Morrison.

Gli articoli più letti
Vaticano
Vaticano: sorveglieremo per evitare abusi di simboli Santa Sede
Carige
Truffa a Carige, l'ex presidente Berneschi condannato a 8 anni
Campidoglio
Grillo in Campidoglio: su stadio Roma decidono Raggi e Consiglio
Salute
Aborto, Cei su ospedale San Camillo: "Non snaturare la legge 194"
Altre sezioni
Salute e Benessere
Carnevale, allarme dermatologi: attenzione a trucchi e maschere
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
150 ettari oliveto sul mare a Menfi, prende vita progetto Planeta
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Una legge per istituire la Giornata del risparmio energetico
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
A Tallinn in Estonia un robot fattorino fa consegne a domicilio
TechnoFun
La Cina leader nel mondo delle app per abbellire i selfie
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech