giovedì 23 febbraio | 13:05
pubblicato il 24/apr/2012 18:28

Napoli, accampati nel cratere del Vesuvio per chiedere lavoro

In 6 protestano su un costone a 1000 metri sul livello del mare

Napoli, accampati nel cratere del Vesuvio per chiedere lavoro

Napoli, (askanews) - Un sit in nel cratere del Vesuvio per chiedere lavoro. Sei lavoratori si sono accampati su un costone a 10 metri di profondità nel createre del vulcano, a 1000 metri sul livello del mare, lungo i sentieri percorsi da migliaia di turisti ogni giorno. Proprio questi sentieri sono stati puliti e tenuti in ordine per 20 anni da alcuni di loro, tutti ex dipendenti della cooperativa "Vesuvio, natura, lavoro". Rimasti senza lavoro ora vedono scomparire anche il sostegno degli ammortizzatori sociali e chiedono l'intervento delle istituzioni. Ciro Fusco è sindacalista Cisl."Da giugno dell'anno scorso non riceviamo sussidi. Siamo rovinati. Noi chiediamo solo di lavorare".I lavoratori nel cratere sono sostenuti dai compagni che calano loro cibo e bevande calde per combattere il freddo della notte.

Gli articoli più letti
Campidoglio
Grillo in Campidoglio: su stadio Roma decidono Raggi e Consiglio
Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Milano
Dopo le palme in piazza Duomo a Milano arrivano i banani
Salute
Aborto, Cei su ospedale San Camillo: "Non snaturare la legge 194"
Altre sezioni
Salute e Benessere
Tribunale malato: per 1 medico su 3 troppo poco tempo per paziente
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Nestlé eliminerà 18.000 tonn. di zucchero da prodotti entro 2020
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
I 7 gemelli della Terra: il parere dell'astronauta Maurizio Cheli
TechnoFun
Internet of Things: dopo la "nuvola" si studia la "nebbia"
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech