venerdì 24 febbraio | 02:23
pubblicato il 11/ago/2011 18:11

Napoli, a Fuorigrotta regnano spazzatura e aiuole abbandonate

I cittadini lamentano manutenzione assente e temono conseguenze

Napoli, a Fuorigrotta regnano spazzatura e aiuole abbandonate

Cestini rovesciati, cartacce, buste di plastica per terra e immondizia dappertutto: così si presenta il quartiere napoletano di Fuorigrotta, e il richiamo al Forum universale delle culture che campeggia nei cartelloni sembra quasi ironico. Le aiuole sono invase dalle erbacce, non vengono innaffiate da tempo e l'erba è giallastra: stesso panorama si presenta ai giardini di piazzale Tecchio, in viale Augusto e infine a piazza Italia. Le panchine sono quasi deserte, l'area sembra abbandonata, nonostante ospiti un parco giochi molto frequentato da mamme e bambini della zona. I cittadini temono che il degrado porti a conseguenze peggiori.I rifiuti stanno ovunque, tranne che nei cestini. Proseguendo nel cammino, lo stesso abbandono si riscontra vicino alla fermata Lala della metropolitana.

Gli articoli più letti
Maltempo
Allerta protezione civile: in arrivo venti forti al Centro-Nord
Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Papa
Papa: scandaloso dire "sono cattolico" e riciclare denaro
Berlusconi
Berlusconi a pm: minacce da olgettina, voleva 1 mln per tacere
Altre sezioni
Salute e Benessere
Tribunale malato: per 1 medico su 3 troppo poco tempo per paziente
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
I 7 gemelli della Terra: il parere dell'astronauta Maurizio Cheli
TechnoFun
Internet of Things: dopo la "nuvola" si studia la "nebbia"
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech