domenica 04 dicembre | 09:18
pubblicato il 10/set/2014 12:00

Napoli, 17enne ucciso da carabiniere: colpo esploso frontalmente

"Linea compatibile con quanto appreso da testimoni"

Napoli, 17enne ucciso da carabiniere: colpo esploso frontalmente

Napoli, 10 set. (askanews) - Davide Bifolco, il 17enne ucciso a Napoli da un carabiniere nella notte tra giovedì e venerdì scorsi, è stato ferito mortalmente da un colpo di pistola esploso frontalmente, cioè al petto, e non di spalle. quanto ha raccontato ai cronisti il legale della famiglia, l'avvocato Fabio Anselmo, che ha preso parte alla prima parte dell'autopsia ancora in corso all'Istituto di Medicina legale del Secondo Policlinico di Napoli. Il legale ha spiegato che c'è "un foro di entrata anteriore e un foro di uscita posteriore" sul cadavere del giovane e che la direzione "dovrebbe essere trasversale. La linea - ha proseguito Anselmo - è quasi orizzontale e compatibile con quanto abbiamo appreso dai testimoni". Il legale ha poi aggiunto che la posizione anche dei periti è "concorde".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari