giovedì 19 gennaio | 18:16
pubblicato il 17/apr/2014 18:17

Muore per un pugno a Pisa, diffuso video per trovare colpevole

Nelle immagini l'aggressione al 34enne Zakir Hossain

Muore per un pugno a Pisa, diffuso video per trovare colpevole

Pisa (askanews) - Un pugno, un uomo che cade a terra, una tragedia che si consuma in pochi secondi. Così è morto Zakir Hossain il 34enne cameriere bengalese, padre di tre figli, ucciso a Pisa dopo essere stato aggredito da quattro ragazzi. Il momento dell'aggressione è stato filmato dalle telecamere di sorveglianza, il video è stato poi diffuso dalla Procura di Pisa. Gli inquirenti hanno ricostruito cronologicamente quanto accaduto, a partire dagli spostamenti per la città dei 4 aggressori, ripresi più volte durante la serata in diverse zone, anche in compagnia di altre persone. La speranza è che qualcuno riconosca il gruppetto e aiuti gli inquirenti ad indentificare i colpevoli, magari proprio qualcuno fra le persone che, pur non c'entrando nulla con l'aggressione, ha avuto contatti con i 4 durante la serata.

Gli articoli più letti
Maltempo
Valanga hotel Rigopiano, recuperata una vittima
Maltempo
Valanga su hotel, circa 30 dispersi: "Diversi i morti"
Maltempo
Valanga su hotel, vigili fuoco: distrutto, parti non esistono più
Campidoglio
Raggi: la Giunta capitolina approva emendamento a Bilancio
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella: in Usa il 10% della produzione di Amarone
Turismo
Da Bookingfax una App per riportare turisti in Agenzia di viaggio
Energia e Ambiente
Ambientalisti italiani in piazza per Trump
Moda
Moda, dopo Milano Brandamour apre uno show room anche a New York
Scienza e Innovazione
Spazio, 9 orologi atomici in avaria sui 18 satelliti di Galileo
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
TomTom City, la piattaforma monitora il traffico in tempo reale