lunedì 23 gennaio | 20:15
pubblicato il 16/mag/2013 18:47

Mps: Villa indagato, ipotesi riciclaggio per inchiesta banda 5%

Mps: Villa indagato, ipotesi riciclaggio per inchiesta banda 5%

(ASCA) - Siena, 16 mag - Sale di livello l'inchiesta della Procura di Siena sulla cosiddetta ''banda del 5%'', quel gruppo di funzionari, di Mps e non, che, secondo i Pm, avrebbero fatto le 'creste' sulle operazioni finanziarie. Da questa mattina gli uomini del Nucleo di Polizia valutaria della Guardia di Finanza stanno eseguendo una quindicina di perquisizioni in varie citta' italiane e anche in Svizzera.

Nel registro degli indagati e' stato iscritto Roberto Villa, gia' presidente della Richard Ginori acquisita nel 2007 con la finanziaria Starfin e oggi al centro di un piano di 'salvataggio' da parte di Gucci. Villa, secondo quanto si apprende da fonti investigative e giudiziarie, sarebbe indagato per riciclaggio. Altre persone potrebbero essere indagate dalle autorita' elvetiche. Con l'operazione di oggi, l'inchiesta sulla ''banda del 5%'' sale di un livello. Fino a oggi, infatti, risultavano indagati per associazione a delinquere e truffa l'ex capo dell'area finanza di Mps Gianluca Baldassarri, in carcere dallo scorso 14 febbraio, il vice Alessandro Toccafondi e tre broker esterni alla banca. Adesso, grazie anche alle rogatorie internazionali, i Pm senesi stanno puntando a individuare i flussi di reimpiego e riciclaggio delle somme provento della presunta truffa e le eventuali 'retrocessioni'. Dal febbraio scorso i Pm senesi hanno sequestrato, nell'ambito di questo filone di indagine, circa 46 milioni di euro, tutte somme ritenute di ''sicura provenienza illecita'' e fatte rientrare in Italia con lo scudo fiscale. Villa e Baldassarri sono amici di vecchia data. Nati entrambi a Lugo di Romagna (Ravenna) sono stati anche colleghi, a cavallo tra la fine degli anni Ottanta e l'inizio dei Novanta, alla Cofilp, la Sim della Popolare di Novara nel cui capitale era presente anche Raul Gardini con la Ferfin.

Baldassarri, secondo la Procura di Firenze che indaga sul fallimento della Richard Ginori (con Villa indagato per bancarotta), avrebbe, negli anni passati, anche fatto un investimento in Starfin. Intanto, per quanto riguarda l'inchiesta sul suicidio di David Rossi, l'indagine e' praticamente finita e sara' chiusa, secondo quanto si apprende da fonti giudiziarie, tra la fine di maggio e gli inizi di giugno. afe/red

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Stop alla caccia di tordi e beccacce
Stop alla caccia di tordi e beccacce, appello delle associazioni
Maltempo
Maltempo, Sicilia in ginocchio: un morto nel Palermitano
Campidoglio
Roma, riparte maratona bilancio. Ok a emendamenti Giunta Raggi
Bagnasco
Bagnasco: povertà si allarga. Subito reddito di inclusione
Altre sezioni
Salute e Benessere
Digital Magics cede partecipazione in ProfumeriaWeb a Free Bird
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Tutti a Montefalco per l'Anteprima Sagrantino
Turismo
Alla scoperta di Piacenza con Sorgentedelvino Live
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Sugli sci trainati dal drone: arriva il droneboarding
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4