giovedì 08 dicembre | 01:41
pubblicato il 14/feb/2013 19:33

Mps: Pm Siena andranno a sentire presidente Santander Botin (1 Upd)

(ASCA) - Siena, 14 feb - I Pm di Siena che indagano sull'acquisizione di Antonveneta da parte di Mps andranno in Spagna per sentire Emilio Botin, presidente del Banco Santander. E' quanto si apprende da fonti vicine all'indagine. I Pm senesi Aldo Natalini, Antonino Nastasi e Giuseppe Grosso avevano convocato Botin per la fine del mese scorso, ma il presidente del Santander ha fatto sapere di non essere disponibile per altri impegni. Da qui l'ipotesi dei magistrati senesi di andare a sentirlo a Madrid. Santander e' la banca da cui, nel 2007, Mps ha acquisito Antonveneta con una operazione ora al centro delle indagini della Procura senese.

A Botin i magistrati senesi vogliono chiedere informazioni su come e' nata e si e' sviluppata l'acquisizione di Antonveneta. Nella cessione delle attivita' italiane di Abn Amro, Santander era assistito dall'advisor Rothschild mentre per l'acquisizione Mps ha schierato Mediobanca e Merril Lynch.

Secondo la ricostruzione degli inquirenti, pero', almeno nella prima fase, la trattativa sarebbe stata seguita in prima persona dall'allora presidente del Monte Giuseppe Mussari in contatto con Botin. Secondo una informativa della Guardia di Finanza, le trattative tra Monte dei Paschi di Siena e Santander per Antonveneta iniziarono prima ancora che la banca spagnola avesse definito l'acquisto dello stesso istituto con l'Opa su Abn Amro. I primi contatti, afferma la Finanza, avvengono tramite l'advisor Rothschild nell'agosto 2007 quando ''era ancora in corso il take over del consorzio estero costituito per l'acquisto di Abn Amro'' e Rothschild ''era impegnata nella difesa della banca olandese dall'Opa ostile del Santader''. Personale della Rothschild ad agosto, si legge, incontra il presidente del Santander Emilio Botin ''in quanto lo stesso sembrava non fosse interessato a mantenere le suddette attivita' italiane''. Ad Alessandro Daffina di Rothschild Botin ''conferi' un mandato esplorativo per verificare l'esistenza di eventuali soggetti bancari interessati a rilevare il Gruppo Antonveneta'', con o senza la partecipata Interbanca''. E per il Santander ''era importante vendere nel breve periodo senza dover necessariamente attendere il materiale passaggio della banca italiana da Abn Amro a Santander''. Il tutto individuando un acquirente che ''avrebbe dovuto inoltre accettare la condizione, 'non negoziabile' di rilevare Antonveneta senza alcuna 'due diligence' preventiva''. Nell'informativa si riporta anche una email del 29 ottobre 2007 in cui Daffina proponeva a Mussari una bozza di lettera da inviare a Botin.

Nella bozza si legge che l'acquisizione di Antonveneta sarebbe, per Mps, una ''opportunita''' che avrebbe una ''importanza straordinaria'' e che dunque vedrebbe il ''pieno supporto dei nostri azionisti''.

Nella bozza di lettera suggerita da Daffina si legge anche l'assicurazione che ''conosciamo estremamente bene Banca Antonveneta'' e che ''saremmo in grado di chiudere l'operazione in tempo molto rapidi e con piena soddisfazione reciproca''. L'8 novembre 2007 il Monte annuncio' l'acquisizione, che avvenne, scrive la Finanza, secondo il principio ''visto e piaciuto'' con una offerta di 9 miliardi.

afe/red

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Sicurezza
Gabrielli: militari non c'entrano con controllo territorio
Camorra
Intreccio camorra-politica: 11 arresti in Irpinia
Maltempo
Allerta protezione civile: pioggia e temporali sulla Sicilia
Droga
Frosinone, blitz antidroga di Polizia e Carabinieri: 50 arresti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Robot indossabile ridà capacità di presa a persone quadriplegiche
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni