domenica 04 dicembre | 01:32
pubblicato il 07/mar/2013 10:56

Mps: pm in banca per i rilievi sul suicidio di Rossi

(ASCA) - Siena, 7 mar - I pm senesi Aldo Natalini, Antonio Nastasi e Giuseppe Grosso sono arrivati nella sede di Banca Mps per fare rilievi relativi agli accertamenti sul suicidio del capo della comunicazione David Rossi, avvenuto ieri sera.

E' quanto si apprende da fonti giudiziarie. Il pm titolare degli accertamenti, infatti, e' Nicola Marini che pero' ha deciso di coinvolgere anche i tre colleghi titolari delle indagini sulla banca per le ''evidenti connessioni'' tra il suicidio di Rossi e le inchieste. Per quanto riguarda la morte del responsabile della comunicazione e' stato aperto un procedimento sulla base dell'ipotesi del suicidio. Ieri sera sono gia' stati fatti molti rilievi che pero' oggi verranno approfonditi, sia all'interno della banca, dove l'ufficio di Rossi e' stato sigillato, sia all'esterno, nel vicolo cieco in cui e' stato trovato il corpo. Rossi, secondo quanto riferito da fonti giudiziarie, non aveva ricevuto minacce ma ''forse era preoccupato''. Il manager non era indagato nelle indagini della procura di Siena ma lo scorso 19 febbraio aveva subito una perquisizione. afe/cam/bra

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari