mercoledì 18 gennaio | 12:04
pubblicato il 15/feb/2013 20:21

Mps: per Mussari monetine e insulti e con Pm interrogatorio 'breve'

Mps: per Mussari monetine e insulti e con Pm interrogatorio 'breve'

(ASCA) - Siena, 15 feb - Monetine e insulti. E un interrogatorio 'troppo' breve, con risposte che non hanno soddisfatto i magistrati. La giornata piu' attesa nell'inchiesta su Banca Monte dei Paschi di Siena si e' svolta cosi', con l'ex presidente Giuseppe Mussari arrivato a Palazzo di Giustizia poco prima delle 12, a bordo di un'Audi grigia, insieme ai suoi avvocati Tullio Padovani e Fabio Pisillo. A differenza di dieci giorni fa, quando era entrato in macchina dall'ingresso posteriore, questa volta l'ex numero uno di Rocca Salimbeni e' entrato a piedi, dall'ingresso principale. Subito e' stato attorniato da telecamere e fotografi e nella ressa un operatore e' caduto.

Davanti all'ingresso, dall'altra parte della strada, ad attendere Mussari c'era un gruppetto di una decina di persone che hanno lanciato alcune monetine e urlato ''ladro'', ''buffone''.

Mussari, 'scortato' da carabinieri e finanzieri, e' entrato a Palazzo di Giustizia ed e' salito al terzo piano, quello dove ci sono gli uffici dei Pm. Ma non e' entrato subito, ha fatto una 'anticamera' di circa 50 minuti, prima di poter entrare.

L'interrogatorio si e' tenuto nell'ufficio del Procuratore capo Tito Salerno, presenti i Pm Aldo Natalini, Antonino Nastasi e Giuseppe Grosso, il generale della Finanza Giuseppe Bottillo con i suoi uomini. La previsione era quella di un incontro ''molto lungo'' e invece e' uscito dopo 'solo' tre ore. Sorridente, piu' che all'entrata, Mussari ha lasciato il Palazzo di Giustizia, ancora bersagliato da insulti e urla.

Mentre usciva, ha incrociato Valentino Fanti, suo ex segretario e attuale segretario del CdA di Banca Mps. Fanti, chiamato come persona informata sui fatti, era gia' stato sentito, per sette ore, un paio di settimane fa e oggi e' stata richiamato 'a sorpresa'. Il suo interrogatorio, infatti, non era programmato e alla fine e' durato tre ore, tanto quanto quello di Mussari. L'interrogatorio di Mussari, come gli altri dei giorni precedenti, e' stato secretato, quindi sui contenuti non si sa niente. Ma la breve durata (l'ex direttore generale Antonio Vigni, ad esempio, e' stato sentito due volte per complessive 16 ore) ha fatto sorgere alcuni interrogativi.

Secondo quanto si apprende, infatti, la decisione di chiudere l'incontro sarebbe stata presa per ''valutazioni'' dei Pubblici ministeri. I magistrati, infatti, non sarebbero stati soddisfatti delle risposte fornite da Mussari, ritenute non sufficientemente precise. E anche la convocazione immediata di Fanti deriverebbe dalla volonta' di riscontrare subito, 'a caldo', alcune informazioni date da Mussari. ''E' stata una giornata proficua, soprattutto nella seconda parte'', a giudizio della Procura, che giudica piu' ''interessante'' l'incontro con Fanti rispetto a quello con Mussari. Pero' i legali dell'ex presidente dell'Abi assicurano che il loro assistito ''ha risposto a tutte le domande formulate dai Pm''. ''Ho assistito a tanti interrogatori e questo lo colloco in una fascia alta di gradimento per un difensore - ha detto Padovani -. Io sono sereno'', ha aggiunto il legale secondo cui anche la brevita' dell'interrogatorio ''e' un elemento di gradimento, puo' essere una buona notizia''.

Intanto domani mattina, nel carcere di San Vittore, davanti al gip di Milano Alfonsa Maria Ferraro si terra' l'interrogatorio di garanzia dell'ex capo dell'area finanza di Mps Gianluca Baldassarri, fermato ieri. Il pm Antonio Renna ha chiesto la convalida del fermo e la custodia cautelare in carcere. afe/sam/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Maltempo
Abruzzo ancora al buio, duecentomila persone senza corrente
Maltempo
Protezione civile, ancora allerta per nevicate e forti venti
Liguria
Boschi in fiamme sulle alture di Genova, sfollati e strade chiuse
Incendi
Emergenza incendi a Genova, rientrati in casa i 300 sfollati
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute, arriva dagli Usa il "Piatto unico bilanciato"
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Nel 2016 consumi alimentari fuori casa +1,1%, domestici -0,1%
Turismo
Nel 2016 Roma è stata la meta italiana preferita dagli europei
Energia e Ambiente
Leader mondiali dell'industria danno vita all'Hydrogen Council
Moda
Moda, nasce Brandamour, nuovo polo del lusso Made in Italy
Scienza e Innovazione
Nell'Universo ci sono almeno due trilioni di galassie
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Dal 26 marzo al via i nuovi voli da Milano-Malpensa