lunedì 27 febbraio | 01:18
pubblicato il 11/giu/2013 20:54

Mps: Gip Siena, da indagini emerge evidenza prova ostacolo a Bankitalia

(ASCA) - Siena, 11 giu - Sull'ipotesi di reato di ostacolo all'attivita' di vigilanza in relazione al presunto occultamento del 'mandate agreement' sulla ristrutturazione di Alexandria, dalle indagini svolte scaturisce ''l'evidenza della prova''. Lo scrive il Gip di Siena Ugo Bellini, nel decreto di citazione a giudizio immediato emesso nei confronti dell'ex presidente di Mps Giuseppe Mussari, dell'ex Dg Antonio Vigni e dell'ex capo dell'Area finanza della Banca Gianluca Baldassarri.

Il giudice dispone il giudizio immediato, si legge nel documento, ''essendo state tempestivamente svolte, rispetto all'ipotesi di reato di ostacolo all'attivita' di vigilanza in danno di Banca d'Italia, il complesso delle investigazioni da cui scaturisce l'evidenza della prova''.

Il giudice ricorda anche che i tre manager possono richiedere, per questo procedimento, il rito abbreviato.

La prima udienza del procedimento e' stabilita' per il 26 settembre.

afe/mau

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Biotestamento
Dj Fabo in Svizzera, visite mediche per decidere l'eutanasia
Campidoglio
Roma, Colomban: progetto taglio partecipate senza licenziamenti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech