sabato 03 dicembre | 20:55
pubblicato il 11/giu/2013 20:54

Mps: Gip Siena, da indagini emerge evidenza prova ostacolo a Bankitalia

(ASCA) - Siena, 11 giu - Sull'ipotesi di reato di ostacolo all'attivita' di vigilanza in relazione al presunto occultamento del 'mandate agreement' sulla ristrutturazione di Alexandria, dalle indagini svolte scaturisce ''l'evidenza della prova''. Lo scrive il Gip di Siena Ugo Bellini, nel decreto di citazione a giudizio immediato emesso nei confronti dell'ex presidente di Mps Giuseppe Mussari, dell'ex Dg Antonio Vigni e dell'ex capo dell'Area finanza della Banca Gianluca Baldassarri.

Il giudice dispone il giudizio immediato, si legge nel documento, ''essendo state tempestivamente svolte, rispetto all'ipotesi di reato di ostacolo all'attivita' di vigilanza in danno di Banca d'Italia, il complesso delle investigazioni da cui scaturisce l'evidenza della prova''.

Il giudice ricorda anche che i tre manager possono richiedere, per questo procedimento, il rito abbreviato.

La prima udienza del procedimento e' stabilita' per il 26 settembre.

afe/mau

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari