martedì 06 dicembre | 17:50
pubblicato il 10/set/2011 14:44

Motta San Giovanni a casa di Azzarà per sostenere famiglia

Obiettivo tenere alta l'attenzione sul rapimento in Darfur

Motta San Giovanni a casa di Azzarà per sostenere famiglia

Motta San Giovanni sostiene la famiglia di Francesco Azzarà, il volontario di Emergency rapito il 14 agosto scorso in Darfur: davanti alla casa del cooperante, nel Comune del Reggino, ci sono cittadini e rappresentanti delle istituzioni, nel giorno in cui un blitz delle forze di sicurezza sudanesi in Darfur è finito nel sangue: un'azione per tentare di liberare tre soldati rapiti, nella quale Azzarà non c'entra. A Motta San Giovanni c'era anche il deputato Franco Laratta.Circa 30 parlamentari hanno sottoscritto un'interrogazione al governo a favore della liberazione di Francesco. La famiglia ha dimostrato di aver apprezzato molto questo interessamento.

Gli articoli più letti
Calcio
Avviato procedimento disciplinare per vigile tifoso della Roma
Mafia
Operazione antimafia tra Ragusa e Caltanissetta: sette arresti
Violenza minori
A Napoli abbandona neonato in spazzatura:arrestata, bimbo salvo
Immigrati
Guardia costiera: salvati 231 migranti nel Mediterraneo
Altre sezioni
Salute e Benessere
Airc finanzia ricerca per migliorare diagnosi noduli alla tiroide
Enogastronomia
Touchscreen e realtà aumentata: a Milano il supermarket del futuro
Turismo
Ponte Immacolata, per un italiano su due hotel è luogo dolce vita
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
I supermercati del futuro di Amazon: niente casse e code
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni