giovedì 23 febbraio | 02:47
pubblicato il 18/ott/2011 12:09

Morto il boss Vincenzo Schiavone, cassiere dei Casalesi

Arrestato ad aprile era gravemente malato

Morto il boss Vincenzo Schiavone, cassiere dei Casalesi

Il boss Vincenzo Schiavone, 37 anni, considerato il cassiere del clan dei Casalesi, è morto nella notte tra lunedì e martedì nella sua casa di San Cipriano di Aversa. Arrestato ad aprile scorso in una clinica irpina dopo la latitanza, Schiavone era gravemente ammalato e la magistratura gli ha consentito di passare le ultime ore con la famiglia.Detto 'o copertone', per la terribile procedura con cui bruciava i cadaveri dei nemici, Vincenzo Schiavone era un personaggio di spicco del gruppo che fa capo a Francesco Schiavone, soprannominato Sandokan. Per gli inquirenti non soltanto era un killer del gruppo, ma anche contabile ed organizzatore delle estorsioni per conto del clan, il più temibile e sanguinario della Camorra campana.

Gli articoli più letti
Vaticano
Vaticano: sorveglieremo per evitare abusi di simboli Santa Sede
Carige
Truffa a Carige, l'ex presidente Berneschi condannato a 8 anni
Campidoglio
Grillo in Campidoglio: su stadio Roma decidono Raggi e Consiglio
Mafia
Summit mafiosi per spartire racket, 14 arresti a Lamezia Terme
Altre sezioni
Salute e Benessere
Carnevale, allarme dermatologi: attenzione a trucchi e maschere
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
150 ettari oliveto sul mare a Menfi, prende vita progetto Planeta
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Una legge per istituire la Giornata del risparmio energetico
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
Nasa: scoperti sette esopianeti simili alla Terra
TechnoFun
La Cina leader nel mondo delle app per abbellire i selfie
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech