venerdì 09 dicembre | 17:15
pubblicato il 18/ott/2011 12:09

Morto il boss Vincenzo Schiavone, cassiere dei Casalesi

Arrestato ad aprile era gravemente malato

Morto il boss Vincenzo Schiavone, cassiere dei Casalesi

Il boss Vincenzo Schiavone, 37 anni, considerato il cassiere del clan dei Casalesi, è morto nella notte tra lunedì e martedì nella sua casa di San Cipriano di Aversa. Arrestato ad aprile scorso in una clinica irpina dopo la latitanza, Schiavone era gravemente ammalato e la magistratura gli ha consentito di passare le ultime ore con la famiglia.Detto 'o copertone', per la terribile procedura con cui bruciava i cadaveri dei nemici, Vincenzo Schiavone era un personaggio di spicco del gruppo che fa capo a Francesco Schiavone, soprannominato Sandokan. Per gli inquirenti non soltanto era un killer del gruppo, ma anche contabile ed organizzatore delle estorsioni per conto del clan, il più temibile e sanguinario della Camorra campana.

Gli articoli più letti
Papa
Papa: prego per bambini, famiglie che fanno fatica e lavoratori
Roma
Trovato a Roma cadavere,potrebbe essere giovane cinese scomparsa
Immigrati
Papa: nel presepe rivediamo dramma dei migranti sui barconi
Natale
Albero rosso e oro per il Natale alla Galleria Alberto Sordi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Galà di solidarietà per Amatrice a Villa Glori
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Usa, Pecoraro Scanio: nomina Pruitt a Epa pericolo per l'Ambiente
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Europei, Olimpiadi e terremoto, il 2016 su Facebook in Italia
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina